ORGANIGRAMMA

Presidente:

Marco Frigerio – Avvocato e notaio a Chiasso. Pratica il judo dal 1970. E’ 6° dan judo della Federazione Svizzera Judo e Ju-Jitsu (FSJ). E’ stato agonista di livello nazionale. E’ esperto Gioventù e sport kids e judo e professore FSJ judo. Coautore del libro “JUDO una visione globale” che costituisce una presentazione completa della disciplina. E’ presidente del DYK dal 1985.

Comitato:
Manrico Frigerio (vice presidente), Enrico Cappelletti, Laura Olivieri,  Marco Savoldelli, Marco Barbero e Tom Bürgisser

Senatori:
Annamaria Gerosa, Brunella Frigerio, Aurelio Vizzardi, Claudio Bottani, Enrico Cappelletti, Franco Ciresa, Franco Pogliaghi, Mario Maiocchi, Ottavio Bernasconi

Responsabile corsi base e agonistici:

Paolo Levi – Laureato in scienze motorie con oltre dieci anni di esperienza nel campo del fitness. E’ 4° dan FILKAM judo. E’ stato agonista di livello nazionale in Italia. E’ monitore GS kids e judo e istruttore IJF. Dal 2015 ha assunto la responsabilità dell’insegnamento al DYK.

Staff tecnico:
Marco Frigerio (6° dan – corsi amatoriali e difesa personale adulti), Paolo Levi (4° dan – corsi base e corsi agonistici), Mattia Frigerio (2° dan – aiutante ai corsi pre agonistici e agonistici, difesa personale per giovani), Manrico Frigerio (3° dan), Mauro Ciresa (3° dan), Marco Barbero (2° dan) e Elia Guzzi (1° dan)

Coach GS:
Carlo Zanardini

IL DOJO DI VIA CATTANEO 10

Il DYK Chiasso ha la fortuna di poter disporre di una sede propria in via Cattaneo 10 a Chiasso. La disponibilità di tale struttura tradizionale in legno permette all’associazione di organizzare liberamente le proprie attività e di non dover dipendere da terzi.

Il dojo (termine giapponese che si traduce come “luogo dell’illuminazione”) si compone di due sale di pratica per una superficie ad uso sportivo totale superiore a 200 mq, di tre spogliatoi con docce, di due servizi, di un ampio locale ricreativo e di un giardino esterno.

La sede originale che si componeva dell’attuale sala A e dei servizi, è stata inaugurata nel 1977. Nel 1981 la struttura é stata raddoppiata prevedendo la sala ricreativa, gli spogliatoi attuali e la sala B. Nel 2009 la sala B è stata ampliata e sono state apportate importanti migliorie alla facciata principale.

Oggi la struttura è perfettamente adeguata alle esigenze dell’associazione.

STORIA DYK CHIASSO

Il Do Yu Kai Chiasso è una associazione sportiva senza fini di lucro. Il suo scopo é di promuovere il judo e, accessoriamente, altre arti marziali. L’associazione è nata nel 1974. Il primo presidente e la prima cintura nera è stato Edi Zanetti, allora capo della polizia comunale di Chiasso.

L’attività della associazione si è sviluppata però con l’avvento del secondo presidente Marzio Frigerio, sotto la cui direzione si è costruita l’attuale struttura autonoma di via Cattaneo 10 (la cui inaugurazione avvenne il 3.4.1977 alla presenza del maestro giapponese Kazuhiro Mikami e dell’allora sindaco di Chiasso Fausto Bernasconi). Della direzione della costruzione della sede originale, che avvenne grazie alla disponibilità dei soci ed alla assunzione di un debito bancario significativo garantito da privati, si era occupato l’allora vicepresidente Vittorio (Toto) Cornelli (1953/2011).

A quegli anni risalgono anche i risultati più significativi. Nel 1982 la formazione adulti del DYK Chiasso è campione svizzero di LNB. Negli anni 1983/1986 il DYK combatté in LNA ottenendo nel 1984 il quarto posto assoluto e la storica vittoria in Coppa Svizzera con finale al Palapenz contro i campioni in carica del JK Lausanne. Individualmente numerose sono le medaglie ottenute ai campionati svizzeri. Degli agonisti di quel periodo oggi al dojo vi sono ancora il presidente Marco Frigerio e il senatore Ottavio Bernasconi.

Nel corso degli anni l’associazione ha conosciuto altri due cicli agonistici significativi. Si ricordano il secondo periodo (1989/1996) caratterizzato da due tentativi di promozione in lega nazionale e l’ultimo ciclo (2007/2014) nel quale si è ottenuto anche un secondo posto al campionato svizzero di LNB (stagione 2011) con relativa partecipazione ai playoff per l’accesso in LNA. I combattenti del terzo ciclo costituiscono oggi lo staff tecnico della associazione: Manrico Frigerio (capitano di quella formazione), Mauro Ciresa, Mattia Frigerio e Elia Guzzi.

Nel gennaio 2019 è iniziato il quarto ciclo agonistico. La formazione composta principalmente da giovani ha ripreso l’eredità dei predecessori, sarà l’occasione per rinnovare i fasti dei periodi precedenti.

Al DYK Chiasso hanno insegnato, nel corso degli anni Mario Bortolin, Willy Brunner, Edi Zanetti, Vittorio Cornelli, Giuseppe Vismara, Marco Ghiringhelli, Riccardo Baraggioli, Toni Lazzarin, Giorgio Vismara e Manrico Frigerio. Oggi il responsabile del corsi base ed agonistici è Paolo Levi, 3° dan judo con esperienza e risultati a livello nazionale in Italia, egli può tuttavia contare su di un importante staff tecnico di sostegno ed in particolare sulla regolare collaborazione di Mattia Frigerio.

La storia del DYK Chiasso conta oramai più di quarant’anni. Il lungo tratto percorso dimostra la serietà dell’insegnamento proposto e l’ottima organizzazione societaria. Al di là dei risultati agonistici al DYK – che per altro in giapponese significa “associazione degli amici della via” (intendendo per via” quella indicata da Jigoro Kano) – quello che realmente conta è la formazione degli allievi.

Il judo è anche un metodo educativo, in ciò il DYK crede fermamente !